beauty Corpo

Prodotti finiti #7: esiste anche fine al meglio, i prodotti con buon inci che ho terminato.

Finalmente, dopo mesi e mesi, è tornata la rubrica sui prodotti terminati: non è che io non volessi scriverne, ma ho bisogno di accumulare prodotti, raccogliere le idee e, quando fai la beauty blogger, ci vuole un po’ tempo. Ho, ovviamente, finito dei prodotti comuni di igene personale, ma non trovavo valesse la pena parlarne: perchè ne ho già parlato in altre recensioni o perchè non ci ho pensato ed ho buttato le confezioni.
So che questo tipo di articoli è molto utile per evitare acquisti sbagliati ed io stessa amo leggerli: tendo, in generale, a fidarmi di più di chi finisce i prodotti con un intervallo di tempo ampio, mi dà maggior sicurezza che sia stato davvero testato con cura ciò di cui si parla.
IMG_0854
Come sempre sarò schietta, sincera ed impari, presentandovi i miei 8 prodotti terminati del periodo.

  • Maschera viso Suprema Olea, La Quercia Scarlatta

quercia-scarlatta-maschera-viso-tessuto-ecobio-naturale-recensioni-opinioni-antirughe-viso
Sono stata omaggiata di questa maschera in tessuto da La Quercia Scarlatta, una azienda agricola vitinicola biologica italiana che produce, con i suoi stessi prodotti, una linea per la cura del corpo. Le maschere in tessuto mi hanno sempre incuriosita ma, non avendo mai avuto l’occasione di provarne una naturale e biologica, avevo sempre desistito. La maschera viso in bio-cellulosa della linea Suprema Olea è senza coloranti, certificata ICEA, VEGAN OK e viene 11,50€, reperibile sul sito ufficiale de La Quercia Scarlatta.
La maschera è imbevuta di estratto biologico di Melograno, estratto di Kigelia Africana, Olio di Fico d’India, olio d’Oliva biologico, succo di Mela Rosa, buccia di pomodoro idrolizzata, estratto di Quillaja Saponaria Barck, acido ialuronico a basso ed alto peso molecolare: tutti questi attivi servono per idratatre, proteggere e tonificare la pelle, con un effetto tensore. Da tenere sul viso per 20 minuti, posso affermare che siano stati i 20 minuti più rilassanti, rinfrescanti ed idratanti della mia vita, lo stesso, tuttavia, non può dire mia madre, che l’ha testata, anche lei, con me.
Io ho applicato la maschera dopo la doccia, quando la mia pelle, una volta asciutta, diventa un deserto Africano: questa maschera in tessuto mi ha lasciato la pelle talmente morbida, liscia, idratata, luminosa e tonica, che ho deciso di uscire la sera, senza neanche un velo di fondotinta o correttore. Mia madre, invece, che soffre di couperose, una volta passato il tempo di posa, si è ritrovata la pelle arrossata e che le prudeva, senza riscontrare effetti benefici di rilassamento, ma solo di idratazione: l’arrossamento è scomparso dopo pochi minuti, ma lei è rimasta delusa. Entrambe abbiamo la pelle molto sensibile e non riesco a spiegarmi questa reazione sul suo viso, così distante dalla mia. Vale la spesa? a mio avviso sì, se si vuole fare un regalo o ci si vuole fare un regalo, magari prima di una giornata importante o dopo una particolarmente stressante. La consiglio? Sì, ma solo a chi non ha la pelle con couperose, non si sa mai.

  • Salviette struccanti Aloe Vera, Forsan

salviette-struccanti-buon-inci-forsan-economiche
Quando le ho viste da Tigotà, ero disperata: le mie amate salviette struccanti Omia ( QUI) erano finite e dovevo assolutamente trovare qualcosa che le sostituisse. 20 salviette, a poco più di 1€ ( attenzione che su Amazon si trovano a molto di più!), reperibili facilmente nei grandi supermercati, come Auchan, o nei negozio per casalinghi come Tigotà od Acqua&Sapone: ho guardato il prezzo, l’inci, il fatto che fossero in tessuto di fibre biodegradabili ed ho concesso una possibilità a queste salviette struccanti con Aloe Vera ed olio di Argan della Tradizione Erboristica Forsan. Salviette con buon inci in quanto senza alcool, senza coloranti, senza Peg, senza parabeni e senza…niente. Inutili.
Non hanno struccato, non hanno minimamente sciolto il trucco, usarle è pari ad usare delle salviette rifrescanti : solo sfregando molto si ha qualche risultato, ma data la percentuale di olii al suo interno, anche se minima, aspettavo almeno QULCOSA. Il profumo era gradevole e floreale, delicate sugli occhi e sul viso, ma ho finito per usarle come salviette per le mani, altrimenti erano inutilizzabili. Sconsigliate e no, non le ricomprerei.

  • Bagnodoccia Frutta Viva, L’Angelica

bagnoschiuma-naturale-crueltyfree-buoninci-recensioni
Questa estate è stato lui ad evitare che io puzzassi come una scrofa nel cortile: un bagnoschiuma da 500ml, pagato poco più di 2€, reperibile facilmente in supermercati e casalinghi e con buon inci. Pensato per rivitalizzare le pelli spente, sulla confezione vanta un fantomatico “fitocomplesso fruitlange” che, qualunque diavolo di cosa sia, all’interno dell’inci è in percentuali talmente minime, che non serve ad un tubo. Questo bagnodoccia è un semplicissimo bagnoschiuma: lava? sì. Lascia la pelle secca? no. Lascia la pelle profumata? diamine sì. 
Avete presente le fragranze per bagnoschiuma, che non hanno nulla a che fare con quello che dovrebbero rappresentare? Quella profumazione così lontana dalla realtà, che ti chiedi se tu sia o meno, finito in una fabbrica di vernici industriali? Ecco, dimenticatela. Questo bagnoschiuma al pompelmo, sa davvero di pompelmo. DAVVERO: una gioia olfattiva senza precedenti, la sensazione è quella di lavarsi con un succo al pompelmo. Ne basta pochissimo e sarete inebriati per ore dalla vostra pelle: per l’estate ed il caldo questo prodotto è stato una mano santa.

  • H’suan Wen Hua (Capelli d’angelo), Lush

lush-capelli-angelo-recensione-opinioni-inci
Uno dei prodotti più famosi e chiacchierati della Lush, che non avevo, però, mai provato: complice un ordine dallo store online, per i miei amati shampoo solidi, ho approfittato della convenienza ed ho acquistato questo trattamento per capelli. Con un rapporto qualità-prezzo-quantità giusto (fatto sorprendente nella media Lush), Capelli d’angelo viene 13,95€ ( in UK 12€ ) per 225gr ed è acquistabile negli store Lush fisici e online. Un trattamento per capelli con una profumazione paradisiaca che, non so come sia possibile, a me ricorda i biscottini natalizi allo zenzero e cannella, ma non è questo il punto, il fatto è che non ha propriamente buon inci: dopo una siflza di ingredienti naturali come le banane da commercio equo-solidale, l’avocado, le uova fresche biologiche ( che rendono il prodotto NON adatto ai vegani),  l’aceto balsamico biologico, l’olio d’oliva biologico, l’infuso di foglie di Alloro e di Crescione, come conservanti abbiamo due parabeni.
Da stendere sui capelli asciutti, in posa per 20 minuti, va lavato con lo shampoo e, per questo motivo, ho deciso di chiudere un occhio sui conservanti. Ho utilizzato questo trattamento in vari modi: a capelli asciutti, a capelli umidi, solo sulle lunghezze, solo sulla cute, in posa per ore, in posa solo 20 minuti ed ogni volta ho ottenuto, più o meno, lo stesso risultato. La mia cute era senza dubbio più idratata e tonificata, i miei capelli fini sono stati resi più corposi, più consistenti, ma opachi e difficili da pettinare: forse il prodotto è pensato per un capello più grosso, più danneggiato, magari dopo tinte disastrose, tuttavia, in tutta sincerità, io non lo ricomprerei. Avevo tante aspettative nei confronti di Capelli D’angelo, ma non sono state soddisfatte: non saprei se consigliarlo, conscia del fatto che,  se ha avuto successo, ci sarà un motivo, mi sento di dirvi di testarlo con un campioncino in bottega, in modo da farvi una idea sui vostri capelli.

  • Shampoo Marsiglia, I Provenzali

provenzali-shampoo-marsiglia-opinioni-recensioni-capelli-delicati-buoninci-naturale-economico-secchi
La riprova che bisogna dare una seconda possibilità. Vi ricordate quanto ho odiato lo shampoo al limone ed ortica de I Provenzali? No? bhè, immaginate una sfilza di parolacce ed avrete una mia recensione di quello shampoo. Fatto? Bene, ora il registro cambia totalmente per lo shampoo Marsiglia, vegan ok, con buon inci e con il flacone in plastica riciclata: 250ml per 3€ circa, reperibile in supermercati e casalinghi. Uno shampoo che è un concentrato di pura delicatezza, profumo e morbidezza: amore folle, puro, spassionato per un prodotto a cui, davvero, non avrei dato nulla. Una semplicissima base lavante, delicata, dal profumo inconfondibile di sapone di Marsiglia: questo shampoo è la salvezza di chi ha necessità di lavare i capelli ogni giorno ed avere ancora uno scalpo sano.
Io ho la cute grassa e delicata, non posso permettermi di sgrassarla troppo, ma andando in palestra non posso neanche permettermi di non lavarli e questo shampoo è lo giusto compromesso: i capelli sono morbidi, puliti, leggeri e durano…un giorno, non di più. Perfetto da alternare ad altri che, invece, sono più aggressivi. Sono convinta che ci ha la cute sensibile, delicata ed i capelli secchi, deciderà, una volta provato questo shampoo, di farsi una scorta a vita. Consigliatissimo ed approvatissimo.

  • Latte detergente viso allo Zafferano, Fior di Bosco ( La natura siamo noi)

latte-detergente-zafferano-fior-di-bosco-recensione-la-natura-siamo-noi

Comprare uno struccante, per me che mi trucco tanto ed ho la pelle delicata, è sempre un terno al lotto: o è troppo unto, pesante e pastoso, o troppo leggero, acquoso ed aggressivo. Dopo aver finito il mio amato struccante della OllyNatural ( QUI), durante un ordine su La natura siamo noi, ho deciso di fare una piccola pazzia e spendere 15€ per 200ml di latte detergente: se non fosse stato di mio gradimento, avrei optato per una camminata genuflessa sui ceci. Per fortuna questo latte detergente mi è piaciuto davvero tanto e, sinceramente, ora questo è un problema, perchè, insomma, 15€ non sono proprio pochini. Una emulsione delicata, ma efficace, strucca perfettamente viso ed occhi, senza dover ripassare mille volte sulla stessa zona: ne basta pochissimo e non lascia la pelle unta.
A base di olio di mandorle dolci, presenta estratti di Zafferano, Aloe Vera ed olio di Borragine: questi lo rendono un prodotto dermorestitutivo, idratante,  adatto a pelli delicate, secche ed anche alle pelli con couperose, tanto che mia madre se ne è innamorata. Lo sconsiglio a pelli grasse od acneiche, potrebbe essere troppo “pesante” e a chi si trucca poco, investire tanto, in un prodotto che utilizzereste una volta alla settimana, magari, lo trovo un po’ inutile. Sinceramente è un prodotto che riacquisterei ancora e ancora e ancora.

  • Scrub corpo, Hagi Cosmetics

finalga-distribuzioni-hagi-scrub-sale-recensione
Un piacevole souvenir del Sana2017? Questo scrub al sale, olio di Albicocca, olio di semi di Prugna ed olio di Jojoba della Hagi, regalatomi dalla titolare di Finalga distribuzioni . Hagi è un brand polacco molto minimal, che non si occupa solo della cura della pelle, ma anche della casa, con una linea di candele di soia profumate. Questo scrub viene, in Polonia, sui 10€ per 400gr, qui in Italia il prezzo è determinato dal rivenditore stesso, dunque può variare. La profumazione, nettamente invernale, mi ha lasciata perplessa: pur essendo uno scrub a base salina, la fragranza è molto zuccherosa e non scherzo, però, se dico che a tratti mi ricoda la pasta di mandorle e allo stesso tempo del pongo. Sta di fatto che, non so come, mi piace.
Mi piace tanto quanto la sua delicatezza, in quanto riuscireste a farvi una energica esfoliazione, senza scartavetrarvi l’epidermide. Ovviamente, essendo ricco di olii, una volta applicato, dovrete poi lavarlo via, anche se non lascia un unto esagerato, come tanti altri scrub, tanto che non ha neanche lo strato di olii in superficie, tipico di molti prodotti con la stessa funzione. Il profumo, il risultato, la texture sono favolosi, dico davvero, ma questo scrub ha un grosso difetto: i glitter. Ho scoperto che il colore viola del prodotto non è una semplice colorazione minerale, è una colorazione minerale shimmer: cosa comporta? che la vostra pelle sarà, irrimediabilmente, anche una volta lavata con il bagnoschiuma, ricoperta di un sottilissimo strato di glitter cangianti. Welcome to the ’90: c’è a chi piace e a chi no. Ecco, a me, no. Lo consiglierei? Sì, se vi piacciono i glitter. Se vi piacciono i glitter, l’arancio e la cannella prendete quello a base di zucchero!

  • Tonico Ringrescante, Antos

tonico-antos-recensione-rinfrescante-pelli-sensibili-buon-inci
Avevo bisogno di un tonico e, non volendo spenderci molto, ho deciso di acquistare questo rifrescante per pelli sensibili Antos a 4€ per 125ml. Dal pack estremamente semplice, per mantenere i prezzi bassi, i prodotti Antos che ho provato fino ad ora mi hanno sempre soddisfatta e ,questo tonico, non fa eccezione. Certo, dovessi dirvi che è il prodotto della vita mentirei, ma è un buon prodotto. Formulato con Amamelide, Ippocastano, Camomilla e Rosa, il tonico è molto rinfrescante ed è adatto a pelli reattive e sensibili, perchè decongestiona e lenisce, ma una volta picchiettato sul viso tende a lasciarmi la sensazione di un viso ancora umido di prodotto, anche se non si eccede. La profumazione è prevalentemente derivata dalla Rosa, delicata e piacevole. Lo ricomprerei? Non ne sono sicura, forse proverei quello astringente, pur avendo la pelle sensibile, per vedere se noto qualche differenza, per esempio proprio nell’aspetto della luminosità del viso. Se siete alla ricerca di un tonico molto delicato, questo è adatto, ma non aspettatevi miracoli.

Allora cosa ne pensate dei miei finiti del periodo? Avete mai provato questi prodotti? Qualcuno di loro vi è piaciuto? Altri avreste voluto buttarli via? Fatemi sapere che sono curiosa!🙂
Vi ricordo che potete seguirmi su Instagram come @the_strange01 e su Facebook come @Rocknbio
Stay rock’n’bio!!

No Comments
Previous Post
ottobre 12, 2017
Next Post
ottobre 12, 2017

No Comments

  • ClaudiaVampireFlower

    Veronica, tu mi stai inducendo in tentazione con quel bagnodoccia! Avevo provato quello al latte d’asina maaaa :/ nulla di che

    • rocknbioblog

      Ti salvo in un modo semplice e veloce: si avvicina l’inverno, il pompelmo è troppo energizzante.

      • ClaudiaVampireFlower

        U_U inverno maledetto. Aspetterò che si levi di mezzo e che torni la mia adorata estate; voglio profumare di pompelmo!

Leave a Reply